Assoluti Indoor: Cus Parma conquista a Padova

FolorunsoSi è concluso il primo atteso Campionato Indoor Assoluto 2015, svoltosi per la prima volta nel campo indoor di Padova. Sei atleti del Cus Parma Lanzi Trasporti vi hanno preso parte individualmente, otto considerando anche le atlete della staffetta 4x1giro, nove se consideriamo anche Giorgia Benecchi, atleta tesserata per i colori dell’esercito. Fatta eccezione per Flavia Severin (peso) e Giorgia Benecchi (asta) sono tutti under23 gli atleti cussini di cui stiamo parlando: una grande soddisfazione, così tanti giovani talentuosi significa che atleti e allenatori stanno lavorando egregiamente.

Nove atleti per sette discipline e ben sei finali conquistate, andiamo quindi ad analizzare ogni singola gara.

Andando per ordine, la prima a scendere in gara è stata la primatista italiana Desola Oki, che affronta le barriere da 84cm: accede alla finale con il primo tempo di ripescaggio dopo aver corso la batteria in 8”65. Per lei la seconda corsia in finale dove trova la promettente Giulia Pennella che non si smentisce e porta a casa il titolo italiano col tempo di 8”12. Desola si difende bene e conferma la sua settima posizione assoluta (8”63): una grandissima prestazione, che avvicina il proprio primato personale (8”61), considerando che la giovane atleta è solamente al primo anno di categoria.

Ritorna sulla pedana del triplo il promettente Tobia Bocchi, che con una rincorsa di soli dieci passi, balza in finale grazie al salto di 15,17m. In finale Tobia riesce ad incrementare la propria prestazione e realizza il proprio primato personale indoor: 15,69m la sua miglior misura che gli vale la sesta piazza assoluta.

Accede alla finale anche Ayomide Folorunso nei 400m grazie al miglior tempo di ripescaggio (55″08): in finale Ayomide dimostra di avere tutte le carte in regola per riscrivere la storia italiana, scende infatti nuovamente sotto il muro dei 55 secondi, 54″83 il suo tempo, non lontano dal record di 54″64.

Ben due le atlete in gara nella gara di lancio del peso: la veterana Flavia Severin e la giovane Marta Baruffini. Per la prima si tratta di un weekend di stacco dagli innumerevoli sport che pratica (Flavia ha infatti preso parte alla nazionale di rugby femminile e di pugilato, ndr) ma che, grazie alla sua esperienza, riesce in ogni caso ad accedere alla finale con la misura di 13,08m. Per Marta Baruffini la gara si conclude con l’undicesimo posto assoluto grazie al suo secondo lancio lungo 12,14m. In finale Flavia conferma la sua settima posizione assoluta lanciando a 12,69m.

Scende in gara negli 800m Gabriele Bizzotto che, all’ultimo anno della categoria promesse, si porta a casa il quarto posto assoluto, vicinissimo al terzo posto: Gabriele corre l’ultima batteria dove arriva secondo col tempo di 1’51”30, ma due atleti hanno corso un filo più veloce di Gabriele e dunque il podio resta lontano per soli 18 centesimi di secondo. Resta comunque una prestazione di alto livello quella di Gabriele.

Giorgia Benecchi partiva come una delle favorite ma questa volta si è dovuta arrendere di fronte al talento di Roberta Bruni, vincente con 4,30m. Giorgia è quarta a pari merito con l’atleta dell’esercito Elena Scarpellini: entrambe valicano la misura di 4,00m per poi fallire i tre tentativi alla misura successiva.

Concludono i due giorni di gara le atlete under20 della staffetta 4x1giro che corrono l’ultima batteria e conquistano un ottimo quinto posto grazie al tempo di 1’40”93 le compagne Desola Oki, Ayomide Foloruno, Martina Manzini e Elisa Di Lazzaro.

Nello stesso week-end da Lucca arriva una medaglia d’argento grazie alla portacolori del Cus Parma Lanzi Trasporti Sara Fantini, che sale sul secondo gradino del podio (cat. Giovanile) grazia alla misura di 55,91m. La misura rappresenta per Sara la sua seconda miglior prestazione di sempre: misura di grande spessore che conferma Sara un grande talento in materia di lanci. In gara nel lancio del disco categoria assoluta Silvia Lomi, da qualche anno tesserata per i colori del Cus Parma. Silvia raggiunge la settima piazza assoluta, ottenuta grazie all’ultimo lancio di 46,96m.

Complessivamente ottimi risultati per questo primo appuntamento tricolore assoluto dell’anno: ora saranno mesi intensi per preparare le competizioni all’aperto ma prima, per alcuni, potrebbero esserci importanti convocazioni a livello nazionale.

Freccia

Tags: , , , ,